Fotogrammetria con drone | AeroCamera

Applicazioni in edilizia:

L’utilizzo del drone sta prendendo sempre più piede anche nel campo dell’edilizia, ove può essere utilizzabile per diversi scopi quali:

  • rilievi di supporto alla progettazione edilizia
  • monitoraggio della sicurezza nei cantieri
  • avanzamento dei lavori
  • ispezioni di tetti o pannelli fotovoltaici
  • rilievi strutturali all’infrarosso
  • fotogrammetria con drone 
  • rilievi termografici
  • perizie fotointerpretative 
  • ispezioni e controlli strutturali di edifici o infrastrutture
  • verifiche di stato di condotte e coperture
  • rendering di modelli 3D delle opere edili e relativo impatto paesaggistico
  • controllo abusivismo edilizio

     Supportando camere o sofisticati strumenti di rilevazione, ad oggi infatti è possibile avvalersi dell’utilizzo di droni nell’ambito edilizio per monitorare non solo i cantieri e l’avanzamento dei lavori, in punti anche di difficile accesso, ma in aggiunta anche per verifiche qualitative, manutenzione preventiva, individuazione di ponti termici e dispersioni termiche, indagini per la ricerca di guasti, supporto alla certificazione energetica, controllo pannelli solari e fotovoltaici, e molto altro.

     Il servizio rilievi topografici e fotogrammetria con drone consente di utilizzare il drone per effettuare mappature del territorio.

     Il drone in questo caso si rivela uno strumento utilissimo per controlli o ispezioni di infrastrutture quali ponti, viadotti, torri, impianti industriali, impianti eolici, reti elettriche, reti ferroviarie, funivie, skilift, e molto altro.

Ispezioni a beni culturali

     In contesti di valorizzazione dei beni culturali, di recupero o restauro di monumenti, aree od opere di interesse storico, il drone può essere utilizzato per ispezioni aeree ravvicinate, sopralluoghi o controllo dello stato o di decadimento del bene.
     I nostri droni sono in grado di volare anche all’interno di spazi chiusi (per esempio: una chiesa) o, per esempio, per rilevazioni strutturali o dello stato di usura di mausolei, obelischi, campanili, arcate, statue, fontane, facciate o tetti di templi, chiese, ecc.